A Livorno una statua in onore dell’indimenticabile Bud Spencer

L’indimenticabile Bud Spencer, al secolo Carlo Pedersoli, ha girato a Livorno e sul litorale toscano due dei suoi film più famosi e amati, Lo Chiamavano Bulldozer e Bomber. E la città di Livorno vuole onorare la sua memoria, a quasi tre anni esatti dalla sua scomparsa, con una statua, la prima in Italia dedicata all’attore. Ricordato non solo per i suoi iconici film, ma anche per la sua indole umile e gentile, capace di farsi amare da tutti.

A promuovere l’iniziativa è la pagina Facebook “In Onore di Bud Spencer” (che conta più di 20mila mi piace), con il Patrocinio e la collaborazione del Comune di Livorno, dell’Assessorato alla Cultura e di quello allo Sport.

L’inaugurazione della statua, posta sul lungomare livornese al termine di Viale Italia, è prevista per il 2 giugno alle 18, a pochi giorni dall’anniversario della scomparsa di Bud Spencer. L’opera è stata affidata al famoso carrista viareggino Fabrizio Galli, che ha raffigurato l’attore nelle vesti del “lupo di mare“, con un borsone che contiene un casco da football americano e due guantoni da pugilato. La statua è a grandezza naturale ed è realizzata in vetroresina dipinta con un’armatura in ferro.

Per supportare economicamente l’iniziativa è partita una campagna di crowdfunding, alla quale si può contribuire cliccando su questo link.

Francesca Trinchini

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*