A Private War: presto in sala la vera storia di Marie Colvin, corrispondente morta nei luoghi di guerra

_APW3807.NEF
Dopo aver debuttato al Toronto International Film Festival ed essere stato presentato alla tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, arriva nelle sale italiane A Private War, la vera storia di Marie Colvin, corrispondente di guerra per il settimanale britannico The Sunday Times dal 1985 al 2012  in alcune delle nazioni più pericolose e instabili del mondo.
Nei panni di questa intrepida donna, divenuta un simbolo del giornalismo mondiale, l’attrice candidata agli Oscar,  Rosamund Pike.  Il film racconta il suo intrepido impegno presso i luoghi distrutti dalla guerra, Iraq, Afghanistan e Libia, fino a quando all’età di 56 anni, inviata ad Homs per seguire la guerra in Siria, venne tragicamente uccisa nel 2012 insieme al fotografo francese Rémi Ochlik durante un’offensiva dell’esercito locale.
Tratto dall’articolo di Marie Brenner, pubblicato sull’edizione statunitense di Vanity Fair ‘Marie Colvin’s Private War’, il biopic ripercorre la vita personale e professionale della giornalista, che ha documentato in prima persona le guerre in Medio Oriente, ma anche in luoghi come Cecenia, Kosovo, Zimbabwe e Sri Lanka, dove nel 2001 perse l’occhio sinistro. Nel cast anche Jamie Dornan (la saga Cinquanta Sfumature) e Stanley Tucci (nominato agli Oscar per Amabili resti). A Private War, diretto da Matthew Heineman, pluripremiato regista di documentari come City of Ghosts e Cartel Land (quest’ultimo nominato agli Oscar® come Miglior Documentario nel 2015), sarà distribuito da Notorious Pictures a partire dal 22 novembre 2018.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*