Arriva la notte di San Lorenzo, tutti pronti con il naso in sù per esprimere un desiderio

Sognatori pronti ad esprimere un desiderio sono già organizzati per la notte di San Lorenzo, aspettano con ansia le stelle cadenti per esprimere un desiderio, come vuole la tradizione.

Il dubbio amletico è sempre stato se la notte di San Lorenzo fosse quella tra il 9 e 10 Agosto o tra il 10 e l’11, la seconda è quella giusta, anche se quest’anno il picco di stelle cadenti si raggiungerà il 12 e 13 Agosto. In realtà poi quelle che vediamo non sono stelle che cadono, le stelle sono corpi celesti che brillano di luce propria, sono meteoriti , frammenti di meteore che appena entrano nell’atmosfera terrestre si incendiano e così vediamo la scia.Questo tanto atteso evento astronomico e romantico, coincide con il passaggio meteoritico delle Perseidi e  con la festa di San Lorenzo, infatti le stelle cadenti vengono anche chiamate “lacrime di San Lorenzo”.

Bisogna comunque aspettare le ore centrali della notte per vedere meglio le meteoriti, quando Perseo è più alto nel cielo, infatti le Perseidi devono il loro nome alla costellazione di Perseo e hanno origine dalla cometa Swift-Tuttle, che ha lasciato lungo la sua orbita una nuvola di frammenti che la Terra incrocia ogni anno in questo periodo. E’ opportuno recarsi in spazi aperti e lontano dalle luci delle città per osservare meglio il cielo ed essere pronti, in caso di stella cadente, ad esprimere un desiderio. Da nord a sud sono state organizzate serate ed eventi a tema, in fondo è il momento più bello dell’estate, anche se quest’anno abbiamo già avuto la splendida notte dell’eclissi di luna.

La storia di questa ricorrenza si perde nella notte dei tempi e unisce il sacro e il profano, diciamo così,si intreccia la tradizione romana che celebrava l’Imperatore Augusto e il Dio della fertilità,Priapo,con la tradizione cristiana, che celebra Lorenzo, il cui nome deriva da Larentia, la grande madre,che rendeva la terra fertile,così sono nate le lacrime di San Lorenzo,arcidiacono cristiano ucciso proprio il 10 Agosto per via di un editto che voleva che vescovi e presbiteri venissero uccisi con un rogo,le stelle cadenti rappresentano il rogo con cui venne ucciso Lorenzo.Le spiegazioni sono molteplici, a voi decidere se seguire la scienza o la leggenda, però l’importante è vederle queste stelle cadenti e le condizioni ci sono tutte, nuvole permettendo, perché la luna nuova ci sarà l’11, il cielo quindi, sarà soltanto per questi desideri tanto attesi e speriamo si avverino !

Roberta Maiolini

 

Roberta Maiolini
Informazioni su Roberta Maiolini 206 Articoli
Musica | Televisione | Società
Radio | Cultura

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*