Doogie White live al FuckSia di Roma – Live Report

Doogie White live @ FuckSia, Roma, 9 marzo 2019

Sabato 9 marzo il FuckSia ha ospitato la data romana di Douglas “Doogie” White, artista di origini scozzesi e singer di musicisti di fama e blasone internazionale come i Rainbow di Ritchie Blackmore, i Cornerstone che lui stesso ha fondato, e del virtuoso Yngwie Malmsteen con cui collabora ancora. La setlist proposta durante la serata è stata un vero e proprio greatest hits della lunga carriera di Doogie, iniziata nel 1984 con i suoi La Paz, per passare poi ai Midnight Blue fino ad arrivare al successo mondiale dopo l’incontro con Ritchie Blackmore (già famoso grazie ai Deep Purple) .

A scaldare il pubblico ci hanno pensato tre band nostrane: in apertura gli Heavy Star, gruppo hard ‘n heavy di quelli buoni per l’headbanging, seguiti dai Laceblack, autori di un hard rock vecchia scuola, chiaramente ispirato ad artisti come The Rolling Stones e Aerosmith. Per ultimi gli Eighty One Undred, band campana heavy metal particolarmente attratta dalle maschere di scena e dalla spettacolarità.

Il tempo di un rapido cambio palco e finalmente appare Doogie con il suo gruppo al seguito. Inizialmente si muove quasi come un direttore d’orchestra pomposo e un po’ folle, gesticolando come a dirigere basso, chitarra e batteria, suonati rispettivamente da Luca Cotogni, Nazzareno Zacconi e Alessio Palizzi, mentre questi intonano le note dell’intro del primo brano. Poi Doogie si rilassa e comincia a cantare con la sua voce ancora precisa e potente (ha compiuto 59 anni questo 7 marzo), mentre balla e gioca con la folla che gli risponde quasi con ancora più voce.

Durante lo show sono stati eseguiti tutti i maggiori successi di mr. White, e il pubblico infatti conosce ogni singola parola e canta, coinvoltissimo, per tutta l’esibizione.

Foto: Laura Aurizzi

Live Report: Andrea Corsa

Andrea Corsa
Informazioni su Andrea Corsa 7 Articoli
Social Media Manager | Web Marketer | Bassista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*