Finestrino dell’aereo si rompe a 10.000 metri: atterraggio d’emergenza. Choc per un pilota in Cina durante un volo

Attimi di paura lunedì 14 maggio sul volo dell’Airbus A319 partito da Chongqing e diretto alla capitale tibetana Lhasa. L’aereo ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza a causa della rottura improvvisa di un finestrino. A dare la notizia è stato sito online “Flight Radar24“: “Il volo è stato dirottato sull’aeroporto di Chengdu, atterrando in sicurezza “. Poco dopo la partenza, una crepa è apparsa improvvisamente sul parabrezza della cabina di pilotaggio. I piloti hanno risposto immediatamente e si sono direstti verso l’aeroporto più vicino. Ma la velocità di 800 km / h ha divelto il finestrino poco dopo che iniziata discesa fu iniziata! Le conseguenze sono state devastanti, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”: oltre la depressurizzazione della cabina di pilotaggio, il guasto di un alcune apparecchiature, incluso il pilota automatico. Il pilota, tuttavia, ha mantenuto la calma ed è atterrato in sicurezza all’aeroporto di Chengdu. Il copilota e un altro membro dell’equipaggio sono rimasti leggermente feriti nell’incidente. I passeggeri non hanno riportato ferite e hanno potuto continuare il loro viaggio con un altro aereo.

Federico Falcone
Informazioni su Federico Falcone 984 Articoli
Responsabile T&M Laurea in Giurisprudenza | Giornalista Pubblicista | Social Media Manager Cultura | Sport |

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*