Incendio devasta Notre Dame, le parole di Macron: la struttura è salva

Il presidente francese si rivolge alla sua nazione con commozione e parole di speranza

Ad oltre 3 ore di distanza dall’inizio dell’incendio che ha colpito la Cattedrale francese Notre Dame, il Presidente francese Emmanuel Macron rincuora e infonde speranza nei suoi concittadini, ringraziando a più riprese i 400 pompieri che stanno lavorando da ore per salvare l’opera di prestigio universale.

L’incendio è stato arginato anche se la battaglia non è stata vinta del tutto, la facciata non è crollata completamente grazie al coraggio dei vigili del fuoco – commenta Macron visibilmente emozionato – Penso ai cattolici francesi e ai cattolici di tutto il mondo. E’ stata un’emozione continua per gli abitanti della città. E’ la nostra storia, la storia della nostra letteratura, delle guerre, delle liberazioni, l’epicentro della nostra vita, il punto da cui partono tutte le distanze e strade che arrivano a Parigi. Questa è la nostra storia e brucia.”

Leggi anche: Quasimodo abbraccia Notre – Dame: la vignetta simbolo del dolore fa il giro del web

Ricostruiremo la nostra Cattedrale”

“Voglio avere anche parole di speranza. Noi tutti insieme salveremo questa cattedrale e il progetto che abbiamo per i prossimi anni inizierà subito, da domani, lanceremo un appello ai piu grandi talenti e verranno qui a dare il loro contributo. Noi ricostruiremo Notre Dame perchè la nostra storia lo merita”

Antonella Valente
Informazioni su Antonella Valente 169 Articoli
GiornalistaT&M Giornalista Pubblicista | Dottoressa in Giurisprudenza Teatro | Cinema | Cultura

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*