Oscar 2019, la grande notte dei Queen nel segno di Freddie Mercury

Quando si è saputo che i Queen avrebbero partecipato alla notte della 91esima edizione degli Oscar, al Dolby Theatre di Los Angeles, i fans erano in fermento ed estasiati di poterli veder cantare in tv. C’è stato il massimo riserbo, non è trapelato nulla riguardo ai brani che avrebbero suonato e cantato.

Una serata straordinaria aperta da Adam Lambert,Brian May e Roger Taylor, i Queen, che hanno infiammato subito il pubblico presente con “We will rock you”, accompagnati da un incessante battere di mani a tempo per tutta la durata della canzone, poi è stata la volta di un’altra famosissima hit come “We are the champions“, accolta lo stesso con grande giubilo dal pubblico. Poi la grande soddisfazione, Rami Malek ha vinto come miglior attore per la sua interpretazione di Freddie Mercury nel biopic “Bohemian Rhapsody”,l’attore ha ringraziato i Queen per avergli dato l’opportunità di partecipare a quella che lui ha definito “grande eredità” e ha ringraziato anche Freddie Mercury del quale campeggiava dietro al palco una grande foto e lì è scattato un lungo, lunghissimo applauso. Tra l’altro il biopic “Bohemian Rhapsody” ha vinto altre tre statuette.

Rami Malek

E’ stato bello vedere i Queen sul palco del Dolby Theatre, è la prima volta che accade, ma certamente tutti si aspettavano qualcosa in più, non come intensità ma come numero di canzoni, per una band leggendaria che ha aperto la notte più importante di Hollywood due canzoni sono decisamente poche.

Roberta Maiolini

Roberta Maiolini
Informazioni su Roberta Maiolini 320 Articoli
Musica | Televisione | Società
Radio | Cultura

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*