Attualità Società

E alla fine scopriamo che dire bugie fa male alla salute

A volte l’uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi, si rialza e continua per la sua strada, per dirla con Winston Churchill e per scoprire che dire bugie fa anche male alla salute. I ricercatori americani dell’Università di Notre Dame hanno scoperto che mentire favorisce numerosi disturbi tipo mal di testa e raffreddori, e in casi più difficili anche stati di malinconia e depressione. E nelle relazioni di coppia la questione si complica, poiché convivere con piccoli, grandi scheletri nell’armadio altro non fa che alimentare stati emotivi con un carico di stress spesso non facilmente controllabile. Lo studio ha riguardato il comportamento di 100 volontari di entrambi i sessi e di età compresa fra i 18 e i 71 anni che per 10 settimane si sono sottoposti ad alcuni test per rispondere ad una serie di domande sulle abitudini giornaliere. Ad un gruppo è stato raccomandato di raccontare sempre la verità, mentre ad un altro non è stato detto nulla, consentendo quindi di mentire. Alla fine dei test il primo gruppo ha mostrato di godere di un benessere psicofisico decisamente superiore al secondo gruppo. E’ proprio lo sforzo per pensare e dire bugie che sottopone il cervello ad un maggior stress e abbassa le difese immunitarie causando malesseri e tensioni emotive. Meglio dunque essere sinceri e farci apprezzare per ciò che siamo realmente, con tutti i nostri pregi e difetti e senza nulla nascondere del nostro carattere che è quanto di più prezioso abbiamo e che ci rende unici e irripetibili. Gianluca Rubeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *