Costume Società

Barbie passa di moda e mette in crisi la Mattel. Ma Big Jim?

Sarà colpa di un un passaggio generazionale inevitabile e che va di pari passo con i tempi che corrono. Sarà colpa della recessione economica. Sarà colpa delle nuove mode. Fatto sta che la bambola bionda per eccellenza, la mitica Barbie con cui sono cresciute intere generazioni di piccole baby-fashion sta perdendo appeal e aallo stesso tempo sta decretando il tramonto di un simbolo che ha fatto storia non solo tra i ragazzini, ma anche come simbolo sociale. La società produttrice Mattel ha accusato infatti delle ripercussioni della crisi proprio sul suo storico prodotto di punta. Profitti in calo del 24% nel secondo trimestre, sulla scia di oneri straordinari e della performance appannata in due dei tre settori chiave della società americana. La famosa bambola sexy e dolce ha visto un giro d’affari in calo del 12% nel secondo trimestre dell’anno. Si tratta del quarto trimestre consecutivo al ribasso. “Pur avendo registrato un generale aumento delle vendite e dei margini lordi, il calo dei profitti riflette i costi collegati a investimenti strategici fatti per sostenere la crescita futura”, ha detto l’amministratore delegato Bryan Stockton. Il colosso dei giocattoli ha dovuto fare i conti oltre che con i cali delle vendite di Barbie anche con quelli della linea Wheels (-6%), bilanciato dal buon andamento delle bambole American Dolls e del marchio Fisher-Price. Forse la Mattel potrebbe ricominciare a puntare su Big Jim. L’azienda infatti abbandonò la produzione del giocattolo nel 1986, in favore di altri tipi di action figure, come la serie Masters of the Universe, supportata anche da una serie di cartoni animati e di conseguenza di maggiore impatto presso i bambini dell’epoca. Ora però l’affascinante ragazzo muscoloso e carino potrebbe tornare in auge compensando il calo di appeal della bellissima Barbie che forse ha la colpa di essersela tirata troppo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *