Benessere

Guarire dalla miopia e ridurre i disturbi visivi grazie alla ginnastica oculare

Ginnastica per gli occhi

La ginnastica per gli occhiEsiste la ginnastica per le gambe, quella per le braccia, quella per la pancia e per i glutei, ed anche quella per il viso. Ma forse pochi sanno che esiste anche una ginnastica “oculare” che può essere un ottimo coadiuvante per la cura e la riduzione dei disturbi visivi come la miopia.

Può sembrare strano ma è così, e per capire il perché bisogna partire da un assunto; i vari disturbi della vista sono in gran parte dovuti al deterioramento del cristallino ma in parte sono anche legati alla forma che i muscoli dell’occhio fanno assumere a quest’organo. Lo stress e la tensione ci portano ad assumere posizioni involontarie innaturali che modificano con il tempo la forma originale dell’occhio diventando causa di disturbi delle vista. Ad esempio la miopia, a livello fisico, si configura come un allungamento eccessivo dell’occhio rispetto alla sua sede naturale; allo stesso modo l’astigmatismo dipende da un’anormale curvatura della cornea.

Visual training - ginnastica per occhiE così come l’occhio è arrivato ad assumere una forma sbagliata allo stesso modo attraverso la ginnastica oculare è possibile riportarlo alla dimensione originale, un po’ come la ginnastica correttiva aiuta a sanare le piccole malformazioni della colonna vertebrale. E’ sempre bene specificare però, che non tutti i disturbi visivi possono essere superati o addirittura guariti con tale ginnastica, quindi, per chi soffre di uno specifico disturbo, è sempre bene consultare siti specifici sulle lenti a contatto come ad esempio questo, e cercare le lenti a contatto adatte al proprio disturbo, per poi, nei ritagli di tempo, o quando possibile, almeno per una mezz’ora al giorno, coadiuvare con tale ginnastica.

Proprio come avviene per ogni tipo di ginnastica anche quella oculare è tanto più efficace quanto più viene praticata regolarmente, tutti i giorni per almeno, come già si è detto, una mezz’oretta. L’aspetto positivo è che a differenza delle classiche attività fisiche la ginnastica oculare può essere eseguita in ogni momento della giornata in cui ci si può ritagliare qualche minuto per se stessi, magari in una pausa a lavoro o mentre si è seduti in tram o in metropolitana. Non va assolutamente eseguita quando si è alla guida, ovviamente. Con il tempo la ginnastica oculare ci aiuterà a rilassare tutti i muscoli intorno all’occhio e pian piano anche la qualità del nostro visus ne risentirà positivamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *