Cucina

Il cibo americano nel cuore di Roma e tutto il gusto dello stile targato Usa

Un pezzetto d’America, quella buona mangiare, nel cuore di Roma, a due passi dal Macro, museo di arte contemporanea, dalle catacombe di Priscilla e dal polmone verde di Villa Ada. Per il lunch, il breakfast o il brunch, in un caffè e pasticceria che ricorda le calde ed accoglienti bakeries americane. La Bakery House, da qualche tempo è punto di riferimento per chi vuole una pausa gustosa ed insolita, in un luogo accogliente e informale, con connessione wi-fi gratuita e gli iPad a disposizione dei clienti. Ambiente di buon gusto, con arredi in legno, dallo stile candy, che ben dispone ad un giusto approccio col cibo, goloso ed appagante, a base di pancake, cupcake, plumcake, e ancora: french toast, uova con bacon, ma anche una proposta ricca ed interessante di salad che convince chi ha voglia di mantenersi leggero. C’è solo l’imbarazzo della scelta e la tentazione è forte. Si può iniziare con la tipica ceasar alla mediterranean e a seguire una serie di bagel, burger e sandwich per chi non ha alcuna intenzione di contenersi. Alla Bakery non poteva mancare un brunch all’americana, il sabato e la domenica dalle 11 alle 16, con l’English muffin sandwich, farcito con uovo, prosciutto cotto e formaggio; il weekend plate, uova al tegamino, muffin e verdure grigliate; i meatballs, spiedini di vitello alla spezie con patate fritte e insalata mista; il manhattan plate, omelette al prosciutto e formaggio con insalata mista e pane all’avena, il tutto accompagnato da succo d’arancia e caffè americano. Su ordinazione le torte monumentali decorate con pasta di zucchero che sembrano appena uscite da un cartone animato. Gianluca Rubeo   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *