T&M Ian Spampatti, miglior pizzaiolo d’Italia 2016. “Vi svelo i miei segreti”..

Quando a 20 anni sei già diventato il miglior pizzaiolo d’ Italia vuol dire che oltre alla grande passione per la pizza hai anche grande talento. Abbiamo avuto il piacere di in incontrare Ian Spampatti, vincitore di MasterPizzaChef 2016 , per farci raccontare la sua storia e qualche piccolo segreto…

Ciao Ian, raccontaci come è nata la tua passione per la pizza..

Ho sempre amato il mondo della pizza. I miei genitori avevano un ristorante/pizzeria, infatti. Mi piaceva stare con mio padre nel nostro piccolo laboratorio e trovavo entusiasmante aiutarlo mentre faceva gli impasti. Da lì è nata la mia passione. Nasco cuoco, amante del buon cibo e delle materie prime eccellenti. Ho frequentato la scuola alberghiera per tre anni, studiando cucina, mi piaceva stare a contatto con il cibo e capire come veniva prodotto. Nel corso degli anni scolastici feci degli stage che mi hanno aiutato in quello che oggi è il mio concetto di pizza. Inizialmente da Luca Brasi, ex stella Michelin alla Lucanda (Osio, in provincia di Bergamo), poi da Cesira (Passo della Presolana), poi da Trussardi alla scala (Milano) e infine da Enrico Bartolini al Casual (Città alta Bergamo).

Nel 2016 hai vinto il titolo di miglior pizzaiolo d’italia nel programma televisivo MasterPizzachef..

E’ stata un’esperienza fantastica. Fortuna ha voluto che io vincessi la tappa di Massa Carrara con una pizza che mi sta particolarmente a cuore: burrata, gambero rosso di porto santo spirito, pomodoro secco, oliva taggiasca e limone. Dopo le prime puntate mi rendevo sempre più conto che potevo avere buone probabilità di piazzarmi almeno nei primi dieci. La finale si è basata sulla pizza napoletana cotta nel forno a legna a 450c°, per poi finire con la pizza dessert, dove le preparazioni di pasticceria si univano alla conoscenza degli impasti. Fortuna vuole che alla fine ho vinto, questo è stato un grandissimo trampolino di lancio a livello professionale e mediatico. Mi fa un enorme piacere che tanti professionisti del mio settore mi reputino già alla mia età, un grande professionista. Tutto questo è solo un punto di partenza perché credo, che non si è mai arrivati nella vita, bisogna cercare sempre di essere sul pezzo, confrontarsi, aggiornarsi e andare per la propria strada, ma soprattutto, fare quello che ti diverte.

Credi che la pizza più buona del mondo rimanga sempre quella italiana?

Sul fatto che la pizza italiana sia la più buona del mondo non sono molto d’accordo, non sono ancorato alle tradizioni e al “facciamo cosi perché si è sempre fatto così”.
Girando per l’Italia e per l’ Europa mi rendo conto sempre di più di quante culture e sapori diversi ci siano da imparare, trovare e portare a casa.
Sono pienamente d’accordo che l’Italia offre grandissime eccellenze gastronimiche che ci invidiano ovunque , ma sono anche dell’idea che qualsiasi persona possa fare una grande pizza , in tutto il
mondo. (perché sarei proprio io il primo a volerla assaggiare).

Molte persone adorano fare la pizza in casa . Quali consigli dare loro?

Per chi volesse fare la pizza a casa consiglio di guardare il mio sito internet, www.ianspampatti.it , dove ci sono articoli utili per fare una buona pizza fatta in casa, e di guardare anche il canale youtube dove c’è un video tutorial di come farla a casa.

Qual è la pizza preferita che tutti dovrebbero provare almeno una volta nella vita ?

Vorrei che tutti provassero ad assaggiare l’unione che c’è fra un formaggio delicato grasso (che puo essere una mozzarella di bufala, o semplicemente una burrata, insieme ad un gran pomodoro del sud italia, il basilico genovese e un filo d’olio andriese… Insomma una goduria pura.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

I progetti per il futuro sono in costante evoluzione e pian piano scaliamo un gradino. Mi piacerebbe portare la mia pizza in tutto il mondo, voglio divertirmi, mangiare, assaggiare e scoprire nuovi abbinamenti che qui in Italia non sono ancora stati provati .

Potete assaggiare le specialità di Ian nella sua pizzeria “La Lanterna “ a Castione della Presolana ( ad una mezz’oretta da Bergamo). Per sapere di più sulla sua storia e scoprire qualche sua ricetta, vi rimandiamo al suo sito ufficiale :

https://www.ianspampatti.it/

Lorenzo Milella
Informazioni su Lorenzo Milella 49 Articoli
Collaboratore T&M Sport | Basket

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*