Arte Cultura

Assassin’s Creed Art (R)Evolution: quando l’arte entra in gioco

Dopo aver rivoluzionato il mondo dei free-roaming games di ambientazione storica, la saga di Desmond Miles e dei suoi discendenti continua ad affascinare e sorprendere gli appassionati. Nato da un’idea di Debora Ferrari, Luca Traini e con la collaborazione di Riccardo Hofmann, Assassin’s Creed Art (R)Evolution libro edito da Skira e mostra itinerante; rappresentano la rivisitazione scientifica ed artistica di uno dei videogiochi più venduti di sempre. Il libro, presentato in anteprima al pubblico milanese nella sala del cenacolo lo scorso 19 giugno, prosegue il suo percorso in giro per l’Italia. Con le sue 190 immagini a colori ed oltre 170 pagine di contributo critico, pone l’attenzione sulla transmedialità dell’opera che come l’Animus permette di rivivere nuove ed avvincenti storie attraverso media differenti. Fumetti, romanzi, art-works, corti cinematografici, gadgets, apps, sono solo alcuni dei tanti media utilizzati dal franchise per arricchire il proprio mondo. Passando per Roma, Firenze, Venezia, il museo temporaneo darà luogo a mostre, contest e presentazioni presso gallerie d’arte ed enti partner, concludendo il suo iter presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. Il progetto patrocinato da importanti università ed accademie italiane, strizza l’occhio non solo a i fans ma anche ad un più vasto pubblico, capace di apprezzare e valorizzare l’aspetto storico-artistico delle opere esposte.

Info http://www.facebook.com/pages/Art-Revolution/310340172391745

navigate_before
navigate_next

Antonio Conte

One Response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *