Incubi, mostri, serial killer e malefici: la notte di Halloween sul grande schermo

È tra le feste statunitensi che più ha preso piede nel mondo, ma  in pochi sanno che ha radici europee ed è vicina alla nostra cultura più di quanto si pensi. Una cosa, però, è chiara a tutti: Halloween è una festa dove il divertimento la fa da padrone. Abbiamo, quindi, deciso di consigliarvi tre film, di generi diversi l’uno dall’altro, che, secondo noi, vale la pena guardare durante la “notte delle streghe“.

Il Mistero di Sleepy Hollow”: con protagonista Johnny Depp e Christina Ricci. Il film, diretto da Tim Burton, è tratto da un racconto di Whashington Irving ed è ambientato agli inizi del diciannovesimo secolo dove il poliziotto Ichabot Crane (Johnny Depp) viene inviato in un piccolo villaggio chiamato Sleepy Hollow per risolvere il mistero che si cela dietro alcuni omicidi, opera del cavaliere senza testa. Il film ti proietta all’interno delle sue atmosfere gotiche con estrema maestria (non a caso ha vinto l’Oscar per la miglior scenografia). Ci sembrerà davvero di essere dentro il nebbioso villaggio di Sleepy Hollow. Johnny Deep è magistrale nell’interpretare Ichabot Crane, personaggio di un’intelligenza sopra la media che basa le sue indagini sulla logica e la scienza. Ma è una figura ben distante dagli eroi cinematografici che conosciamo: è anche goffo e non esattamente un cuor di leone e questa sua umanità lo rende più vicino allo spettatore. Una trasposizione cinematografica dove si mescolano: umorismo, paura, orrore e il fascino della fiaba.

“Ghost Rider” (2007) e “Ghost Rider spirito di vendetta” (2012): genere totalmente diverso dal primo, trattandosi di uno dei personaggi più famosi della Marvel Comics. Nel film d’azione Ghost Rider è un popolare motociclista acrobata: Johnny Blaze, interpretato da Nicolas Cage. L’idea funziona, soprattutto nel primo film della saga dove riesce a calarsi nella parte ed a valorizzare il protagonista che è chiamato a interpretare. La trama è un classico: il motociclista fa un patto con Mefistofele per ottenere un’anima immortale, concedendosi, così, a una vita in cui è destinato ogni notte a montare sulla sua moto infuocata (come, del resto, il suo volto). È nel secondo capitolo della saga che il personaggio acquisisce spessore, quando lui, dopo essersi ritirato in conflitto con se stesso per il patto che aveva compiuto, viene richiamato dalla chiesa per contrastare il demonio che si è palesato in Romania. Il film, diciamolo chiaramente, non è proprio di spessore. Per assurdo è la prima volta in cui è l’interpretazione di Nicolas Cage a tenerlo in piedi. Ma resta comunque uno dei film a tema da vedere nella notte di Halloween soprattutto in compagnia di amici.

“Halloween”, già questo lo fa entrare di diritto nel trittico di titoli che vi abbiamo proposto. Questo film, uscito il 25 ottobre al cinema, è in realtà un sequel, essendo ambientato dopo una serie di ben 11 produzioni dal 1978 ad oggi. Ma questo nuovo capitolo da un taglio ai precedenti dieci, nel senso che si ricollega direttamente al primo, come se le seguenti produzioni non ci fossero mai state. Quindi, per la precisione, quaranta anni dopo la carneficina che Michael Myers ha compiuto in un piccolo paese americano. Laurie Strode, riuscita a scapare la prima volta alla carneficina dell’uomo, dovrà di nuovo confrontarsi con lui, supportata da sua figlia e dalla nipotee. Il messaggio femminista in questo film è decisamente più marcato rispetto agli anni ’70, ma ciò non intacca minimamente la tensione e eleganza, un mix che riesce a coinvolgere lo spettatore. Per questo motivo la critica è decisamente positiva verso Halloween. Tre titoli, di diverso genere, di diverso stile per la serata degli spiriti.

Domenico Corsetti.

Federico Falcone
Informazioni su Federico Falcone 984 Articoli
Responsabile T&M Laurea in Giurisprudenza | Giornalista Pubblicista | Social Media Manager Cultura | Sport |

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*