Tendenze

Essere mamma, ma con stile: Heidi Klum

Heidi Klum al mare con i figli
Heidi Klum al mare con i figli
Heidi Klum al mare con i figli | Foto tratta da Oggi Notizie

Uno schema di pensiero vecchio come il cucco prevedeva che una donna, una volta diventata mamma, mettesse da parte lustrini, tacchi e minigonne per adagiarsi su soluzioni di trucco e di look decisamente più morbide, o per dirla in maniera generica, da mamma.

Poi però ti vedi Belen che, appena uscita dalla sala parto si presenta a Pitti Immagine a Firenze con un abitino bianco a strisce azzurre verticali che sembra esserle stato cucito addosso mesi prima della gravidanza, e capisci che l’asticella va decisamente alzata più su.

Così, se prima eran “tutte belle le mamme del mondo”, oggi essere madre significa anche avere uno stile. Per carità nessuno si aspetta che d’un tratto ci si vesti tutte come Belen; per non sbagliare basterebbe guardare un po’ a quello che fanno altre mamme Vip, o in alternativa  anche solo seguire i suggerimenti che arrivano da grandi marchi come Original Marines.

Contrariamente a quanto si possa immaginare, guardando al look delle prime, le mamme Vip, è possibile trovare diverse soluzioni che anche una donna e mamma “normale” può applicare nella sua vita di tutti i giorni.

Alcuni esempi? Si passa dalla semplicità degli abitini estivi con cinta in vita e berretto in paglia di Sienna Miller agli abiti decisamente più elaborati di Beyonce, che nelle grandi occasioni (nonostante la recente maternità) non disdegna di indossare abiti lunghi ed aderenti variando le scelte cromatiche dal nero abbinato all’oro fino al tinta unita bianco.

E per l’ufficio? Interessanti proposte arrivano da Vip come January Jones ed Heidi Klum che in privato optano per scelte molto casual in cui un giacchino copri spalla in cotone leggero va a perfezionare un abito scuro sempre con cinta in vita come per Siena Miller.

Casual o elegante, vip o normal people, l’importante è che la donna “si senta addosso” quello che indossa e che sappia interpretare il personaggio che ha deciso di “vestire”, senza strafare e senza pressappochismi. Se poi le soluzioni scelte sono anche comode, ancora meglio, siamo mamme…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *