HiTech News

Apple aggiorna i Mac e il nuovo iPad

Apple, oltre a presentare un nuovo prodotto, l’iPad Mini, destinato ad essere l’articolo di punta dell’azienda californiana, ha aggiornato alcuni prodotti presenti nello store.

iPad 4th generazione

Partiamo con il nuovo iPad che, con questo aggiornamento, arriva alla quarta generazione. Apple ha deciso di montare il processore presente sull’iPhone 5, il nuovo chip A6X, che raddoppia le performance rispetto al precedente iPad, garantendo un’autonomia, come sempre, di 10 ore. E’ stato sostituito anche il precedente dock a 30 pin con il nuovo connettore Lightning a 9 pin.

Disponibile dal 2 novembre allo stesso prezzo, circa, della terza generazione.

[divider]

iMac

Come ormai sappiamo, Apple ha eliminato i lettori cd/dvd dai nuovi MacBook Pro Retina e tempo fa anche sui Mac Mini. Lo fa nuovamente anche per il nuovo iMac, rendendolo più sottile dell’80% rispetto al precedente. Molti consumatori non saranno entusiasti della scelta, ma oggigiorno i dati vengono trasferiti utilizzando internet o semplicemente pennette usb; perché sprecare spessore?
Importante novità introdotta è la nuova tecnologia, Fusion Drive, una sorta di fusione tra la memoria Flash e il normale HDD. Essa ci permetterà di utilizzare la memoria flash per tutte le applicazioni che usiamo più frequentemente e l’hard disk per tutte le altre App che utilizziamo raramente.
Disponibile a novembre nella versione da 21.5 o 27 pollici.

[divider]

Mac Mini

Anche il Mac più “economico” ha subito un aggiornamento interno, proprio come l’iPad. Infatti, esternamente è identico al precedente, internamente invece troviamo un processore Dual o Quad Core (i5 o i7), Bluetooth 4.0, RAM massima supportata 16 GB e hard disk da 1 TB o 256 GB di memoria Flash.
Già disponibile sull’Apple Online Store.

[divider]

MacBook Pro Retina 13″

Lo scorso settembre, Apple ha rilasciato i nuovi MacBook Pro con display Retina da 15 pollici. Finalmente hanno deciso di montare anche sui MacBook Pro da 13″ un display ad altissima risoluzione. Eliminando il lettore CD/DVD, come per molti mac, il computer risulta il 20% più fine mettendolo a paragone col precedente.
Disponibile già alla vendita.

Antonino Marano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *