HiTech News

Google I/O 2013: Tutte le novità dell’evento “innovativo”

Da qualche giorno si è concluso l’evento “innovativo” di Mountain View, Google I/O 2013.

In questa conferenza, durata tre giorni (15-17 maggio), Google ha avuto modo di presentare diversi servizi mirati a competere con i propri rivali di sempre: Apple in primis, Facebook per il social network e What’s App per la messaggistica.

Android Studio
Un ambiente di lavoro per lo sviluppo di applicazioni. Esse potranno essere modificate e visualizzate in tempo reale, così il progettista risparmierà tempo al e l’utente finale avrà una versione stabile nel minor tempo possibile.

Nuove API per Google Maps
Queste nuove Application Programming Interface non fanno altro che integrare i servizi cartografici in applicazioni di terzi, minimizzando i consumi e rendendo tutto più efficace.

Novità per Google Maps
Grazie alla funzione Explore, già disponibile su desktop, avremo la possibilità di visitare i nostri locali preferiti direttamente dal nostro smartphone.
Altre modifiche saranno apportate all’interfaccia desktop, rendendola più fluida e funzionale.

Google Play Game Services
Per contrastare il Game Center di Apple, Google ha pensato di rilasciare una piattaforma multigiocatore mobile, con sfide fino a quattro giocatori online e la possibilità di utilizzare le cerchie di Google+. Disponibile per le piattaforme web, Android e iOS.

Google Play Music All Acces
Per contrastare i servizi concorrenti (SpotifyPandora, ecc..), il colosso di Mountain View ha presentato il proprio servizio musicale in streaming. Con una propria applicazione potremo ascoltare tutta la musica in completa libertà attingendo dal database di Google Play Music. In America si avrà un periodo di prova di 30 giorni dopodiché si pagheranno 9,99$.

Google Checkout
Semplificata la procedura di acquisti online all’interno dei propri dispositivi mobile. Per la conclusione di un acquisto la procedura contava la bellezza di 27 passaggi. Ora, attraverso il pagamento tramite Google Wallet, sarà concluso in tre passaggi.

Google Play for Education
Serie di applicazioni e contenuti che possono risultare utili nell’ambiente didattico. In base al tipo di educazione o l’età dell’utente o alle abitudine calcolate in Google+, Play for Education, ricercherà il materiale più adatto a noi e alle nostre esigenze. Il servizio sarà disponibile in autunno.

Hangouts
Applicazione di messaggistica istantanea disponibile per tutte le piattaforme più diffuse. Oltre allo scambio di messaggi, immagini e video, l’applicazione permetterà di effettuare videochiamate di gruppo all’interno di essa.

Fotoritocco sul web
In Google Plus saranno integrati nuovi strumenti che potranno essere utilizzati al caricamento di una nuova immagine. Potremo così migliorare l’esposizione, la luminosità, i colori, i rumori, ecc.., delle nostre foto prima di pubblicarle.

Nuova veste grafica per Google+
Molto in stile Facebook, anche il social network di Big G si trasformerà in colonne. La web-app gestirà automaticamente l’interfaccia in base alla grandezza della finestra o alle dimensioni dello schermo.

Nuovi formati per immagini e video
Due nuovi formati di compressione pensati per internet, molto più leggeri. Si tratta di WebP, che ci permette di conservare il 31% in meno rispetto al JPEG, supportando anche le animazioni, e di WebM, più leggero del 63% rispetto al più comune formato H.264.

Google Now Desktop
L’assistente vocale già conosciuto in ambiente mobile approda anche sui nostri PC. Attraverso il browser Chrome, pronunciando “Okay Google” si attiverà la l’assistente vocale al quale potremo chiedere qualsiasi domanda.

Alcuni servizi migliorati e altri completamente sviluppati per competere con la concorrenza. E’ stato così innovativo l’evento 2013 di Big G?

Antonino Marano 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *