Musica Novità

Ma i Fun, dove sono finiti? Dieci anni dopo il loro esordio se ne sono perse le tracce..

Tonight we are young, so let’s set the world on fire, ce can burn brighter  than the sun“, il ritornello di una delle loro canzoni più famose era questo, la cantavano i Fun, gruppo rock americano formatisi a New Yorknel 2008. Composto da Nate Ruess che proveniva dai The Format, Jack Antonoff degli Steel Traine e, infine, da Andrew  Dost che in passato aveva militato negli Anathallo.

Tre artisti dalle indubbie qualità che si uniscono per dare vita a un nuovo progetto. Pubblicano due album, uno nel 2009 dal titolo “Aim and Ignite” e uno nel 2012, “Some nights”. Nel 2010 hanno dato alle stampe un album live, ma il successo, quello internazionale, arriva grazie al singolo “We are young” al quale collabora anche Janelle Monaè. In America riuscì a vendere oltre 5 milioni e 300mila copie e fu certificato con cinque dischi di palatino. Sempre con questo singolo trionfarono all’edizione 2013 dei Grammy, nella categoria “Best Song Of The Year” e “Best New Artist”.

Copertina dell’album dei Fun

In Italia ebbero successo nell’estate del 2012 con il singolo “Some Nights” che si aggiudicò il disco di platino vendendo oltre 30 mila copie. Nel 2014 informarono, tramite comunicato stampa, che avrebbero preso una pausa anche se poi, nonostante il passare degli anni, non sono più tornati insieme. Sulla loro pagina Facebook hanno 4 milioni 315 mila 524 followers ma l’ultimo post risale al 2015. Sappiamo che ciascuno di loro ha intrapreso carriere soliste; Nate Ruess ha pubblicato un album, ha duettato con Pink, con Eminem ma nulla più. Jack Antonoff nel 2014 ha realizzato il progetto Bleachers e ha pubblicato due dischi, nel 2017 ha collaborato con Lorde e con Taylor Swift, ha collaborato con tanti altri artisti come Lana Del Rey, Sia, Sara Bareilles e Pink. Andrew Dost ha composto una colonna sonora e nel 2016 ha pubblicato due singoli.

Un gruppo, i Fun, amatissimo da noi e non solo, oltre che in America scalarono le classifiche in Australia, Svizzera, Nuova Zelanda, Olanda, divennero la colonna sonora di quella estate. Chissà se torneranno a fare musica insieme. La pagina Facebook è ancora aperta, prima o poi ci comunicheranno “Work in Progress”.. sperarci, in fondo, non costa niente. Roberta Maiolini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *