NBA, Nurkic: “Kobe ha imparato il bosniaco per fare Trash-Talking contro di me”

Il centro dei Portland Trail Blazers, Jusuf Nurkic, sta vivendo una gran stagione e i suoi miglioramenti rispetto alle passate stagioni sono sotto gli occhi di tutti.

Quando Nurkic arrivò nella NBA nel 2014 era ancora un talento grezzo con un grande potenziale: in questi anni ha affrontato le più grandi star NBA che lo hanno “aiutato” a comprendere meglio come funziona il basket dall’altra parte dell’oceano.

Una di queste stelle è Kobe Bryant, che prima di ritirarsi ha dato una “lezione” al bosniaco. Infatti, come Nurkic racconta in un’intervista rilasciata a Neil Everett di SportsCenter:

Kobe stava tirando i tiri liberi e io gli urlai: “ Appena ti tocchiamo ci fischiano fallo, come è possibile? Stai continuando ad andare in lunetta.”

A quel punto Kobe pronuncia una parolaccia in bosniaco. In quel momento ero incredulo, come fa a sapere la mia lingua?

La partita va avanti e Kobe deve tirare ancora altri tiri liberi. Prima di tirare dice ancora quella parolaccia! Incredibile! Adesso ero sicuro che lui avesse imparato qualche parola in bosniaco

Kobe ci ha sempre abituato a queste cose: al di là del suo incredibile talento, la sua capacità di entrare nella mente dei suoi avversari è stata un’arma che ha usato più volte nella sua carriera. Prima di ogni partita Kobe si informava sempre su ogni componente del roster della squadra avversaria, e cercava di raccogliere qualche informazione su ogni giocatore.

Nurkic sembra aver imparato da questa storiella ed è diventato un abile Trash-Talker. La frase rivolta a Ben SimmonsCredo che persino io sia un tiratore migliore di lui. Anzi, ne sono sicuro. Il modo in cui tira, anzi, il modo in cui non tira è veramente una cosa ridicola“ dimostra come il centro bosniaco impari molto in fretta.

Leggi anche:

Lorenzo Milella
Informazioni su Lorenzo Milella 49 Articoli
Collaboratore T&M Sport | Basket

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*