Quando un posto a sedere conta più della dignità: la vergogna del binario 15

E’ sconcertante la vicenda accaduta sul treno regionale Genova Milano, al binario 15. Turisti e viaggiatori di ritorno dalla pasquetta, seduti nella carrozza riservata a venticinque disabili, si sono rifiutati di cedere loro quei posti, costringendo i ragazzi a scendere dal treno e a utilizzare un bus sostitutivo concesso dalle Ferrovie. Ho letto la presa di posizione della responsabile di …

L’orrore ha un nome, non si chiama né Russia né Nato

L’orrore ha un volto e ha anche un nome. Il volto è quello che si vede in questo video, il nome è “guerra”. La bilancia delle responsabilità traballa. Se ne può parlare per ore, dando la “colpa” alla Russia, alla Nato, all’Ucraina, a Putin, a Biden,  a Zelensky, come in un gioco di strategia. Ma la violenza non è un …

Strage di ucraini alla stazione, i russi: “non siamo stati noi, si sono bombardati da soli”.

Ci sono almeno dieci bambini tra le vittime una cinquantina, più di cento i feriti. Alla stazione di Kramatorsk erano presenti migliaia di persone  e non volevano fare altro che di fuggire dall’Est del Paese. Invece quelle persone sono morte oppure rimaste ferite. Il ministero della Difesa russo nega tutto: “E’ solo una provocazione, i frammenti del missile sono di …

Quando la bilancia pende solo da una parte

Si parla tanto (anzi, a dire il vero non se ne parla tanto) di deontologia professionale. Una domanda. Ma la preside del liceo Montale di Roma sbattuta su tutti i giornali con foto, nome e indirizzo come la vedete? Ok, la love story con lo studente non la farà sicuramente finire nella lista delle presidi più integerrime della storia. Ma …