American Night, terminate le riprese. Jonathan Rhys Meyers e Emile Hirsch i protagonisti con un pizzico d’Italia..

Sono terminate le riprese di American Night, thriller neo noir opera prima diretta da Alessio Jim Della Valle – che ne firma anche la sceneggiatura – ambientato nel mondo dell’arte contemporanea di New York.

A ricoprire il ruolo dei due magnetici protagonisti, il vincitore del Golden Globe Jonathan Rhys Meyers (Match PointBlack ButterflyVikingsI Tudors) ed Emile Hirsch (C’era una volta a… HollywoodInto the Wild – Nelle terre selvaggeVenuto al mondo), mentre la parte della protagonista femminile è stata affidata a Paz Vega (Rambo VParla con leiSpanglish).

Il cast artistico conta anche sulla partecipazione dell’attore americano vincitore di un Golden Globe e di tre Emmy Awards Jeremy Piven (EntourageThe Kingdom), dell’italianissimo Fortunato Cerlino (Gomorra), dell’icona di stile francese Annabelle Belmondo, dell’attrice asiatica Mara Lane e dell’esordiente Alba Amira Ramadani.

Tra le apparizioni speciali, oltre a quella dell’artista cult Michael Madsen(Le Iene, Kill Bill, The Hateful Eight), Maria Grazia Cucinotta (Il Postino, James Bond – Il domani non muore mai), Marco Leonardi (Nuovo Cinema Paradiso, Tutti i soldi del mondo), e della super pop star della musica internazionale Anastacia, autrice anche della canzone originale e del tema del film.

Tantissime le opere d’arte e gli artisti presenti nel film, oltre ad Andy Warhol infatti, anche Mario SchifanoJeff Koons, Annamaria Barbaro, Gotti Bernhoft, Tullio Crali, Davide Dall’Osso, Emanuele Giannelli, Anthony Moman, Kouhei Nakama, Andrea Roggi e Simon Thompson.

Una produzione Martha Production, QMI e Pegasus con RAI Cinema SpA, American Night è prodotto da Martha Capello, Ilaria Dello Iacono e Giorgio Ferrero, in associazione con Giovanni Cova e con Viris SpA, in collaborazione con Tiziana Rocca.

Il film è stato finanziato dalla Direzione Generale Cinema del Ministero dei Beni e Attività Culturali e dalla Fondazione Calabria Film Commission.

Trama:

Michael Rubino (Emile Hirsch) è appena diventato capo di tutti i capi della mafia di New York ma il suo più grande desiderio è quello di poter dedicare la sua vita alla pittura e diventare un grande artista. John Kaplan (Jonathan Rhys Meyers) è un mercante d’arte disordinato e ombroso ma è anche il migliore al mondo per l’individuazione dei falsi. Le strade dei due, apparentemente così distanti, si incontreranno davanti a un bivio di cruciale importanza, quando il furto della Marylin di Warhol darà il via ad una serie di accadimenti imprevisti che sconvolgeranno le loro vite.