#CalciomercatoTime, Icardi non romperà con l’Inter, PSG su Allan mentre è fatta per Ramsey alla Juve

La diplomazia non è certo il forte di Wanda Nara, parvenu tra gli agenti sportivi per merito dell’illustre marito che rappresenta, ovvero Mauro Icardi. Il chiasso mediatico scatenato dalla sua pubblica e dura reprimenda verso l’Inter, rea secondo l’argentina di indirizzarle “solo proposte insoddisfacenti” e lesta a sottolineare come “ci sono già 4 club pronti ad acquistarlo”, ha infastidito notevolmente la governance nerazzurra che, tuttavia, è determinata ad accontentare il proprio Capitano. Marotta e Ausilio sono al lavoro per un estensione di contratto che possa garantire un ingaggio prossimo ai 6,5 milioni annui all’argentino ma voglio farlo con calma e lontano dai riflettori forti anche della volontà di quest’ultimo di legarsi a vita alla compagine meneghina, mai celata tra l’altro. Come pedina di scambio, Marotta ha già chiesto l’eliminazione o il notevole incremento della clausola rescissoria, ora fissata a 110 milioni.

È invece fatta per il ritorno di Manolo Gabbiadini alla Sampdoria. Il Southampton sta agevolando la trattativa in uscita dell’attaccante che partirà in prestito oneroso con diritto di riscatto per 12 milioni complessivi e già oggi è atteso in Italia per visite mediche e firma del contratto con scadenza 2024. Molto attivo in questa finestra il Napoli di De Laurentiis che, dopo l’intesa di massima raggiunta col Genoa per Kouamé, spinge per un altro colpo “postdatato”: si tratta di Barella, gioiello del calcio azzurro e già nazionale, corteggiatissimo anche da Arsenal e Bayern Monaco; per lui Giulini spara alto con una richiesta di 65 milioni per il suo cartellino. Questa situazione potrebbe in qualche modo legarsi all’insistente corteggiamento del PSG per Allan, pallino di Tuchel: anche qui la richiesta è davvero impegnativa perché la base d’asta è stata fissata a 100 milioni.

In chiusura, è fatta per il passaggio di Aaron Ramsey alla Juventus. Il gallese classe 1990 arriverà a scadenza di contratto con l’Arsenal (tranne ripensamenti che potrebbero anticiparne l’arrivo anche adesso con un piccolo conguaglio in favore del club londinese che resta fermo sulla richiesta di 20 milioni contro i 9 proposti da Paratici) e siglerà un quadriennale con la Vecchia Signora con ingaggio sui 6,5 milioni di Euro più bonus. Si parla di visite mediche già fissate nel nostro paese dopo la Supercoppa italiana in programma il prossimo 16 gennaio in Arabia Saudita.