C’è una mosca nella pizza, campione di arti marziali distrugge locale in preda a raptus

Una storia difficile da credere, eppure quello che è accaduto in una pizzeria dell’Oltretorrente, antico quartiere di Parma, è realmente accaduto. Un 39enne, alto 1 metro e novanta centimetri, ordina una pizza margherita e, quando è in procinto di addentarla, una mosca decide di atterrare nel suo piatto. In quel momento nasce la follia. Un vero e proprio raptus. Il gigante infuriato scaglia il piatto con la pizza contro una vetrina del locale, inizia a inveire contro i proprietari dando loro la colpa di quanto accaduto e, non contento di ciò, inizia a distruggere anche il resto dell’arredo del locale. I titolari spaventati hanno chiamato la polizia e, una volta arrivata sul posto, hanno trovato il cliente ancora in procinto a distruggere sedie, tavoli e arredo vario.

Da subito gli agenti hanno cercato di placarlo e di riportare la calma ma l’uomo si è scagliato anche contro di loro, provocandogli ferite guaribili in dieci giorni. Si è, poi, saputo che l’uomo, campione di arti marziali, ha già alcuni reati a suo carico. Questa follia gli costerà caro, probabilmente un anno di reclusione. E pensare che il binomio arti marziali- pizza portava alla nostra memoria immagini esilaranti, quelle dei Ninjia Turtles rinomato cartone animato. Ora, invece, abbiamo tra noi il vendicatore delle mosche mangia pizza.

Domenico Corsetti