La musica, l’istinto, la condivisione e il bisogno di raccontare: a tu per tu con Nyv e il suo Low Profile

Una delle prime a prendersi il banco Amici, è arrivata a un passo dalla finale: lei è Nyv, 23 anni, una voce avvolgente e un cd che racconta tanto di lei. Cantautrice, musicista, Nyv è stata una delle concorrenti più apprezzate dell’ultima edizione del programma. Nella scuola più famosa d’Italia si è distinta per due caratteristiche: la sua bravura e versatilità e il suo comportamento, lo stesso che dà il titolo all’album, pubblicato con l’etichetta Sugar. Pianoforte, chitarra, batteria, percussioni, tromba e una voce che racconta, la giovane artista ha tutte le carte in regola per continuare a vivere di musica. Abbiamo incontrato Nyv a poche settimane dalla sua uscita dal talent di Maria De Filippi: una chiacchierata tra sogni, passioni e ricordi di musica.

Ciao Nyv, benvenuta su Trend&Moda e MusicShowLIVE. Raccontaci un po’ di te! Chi è Nyv?

Sono esattamente quello che si è visto ovvero una persona introversa alla quale piace molto ascoltare. Ad essere sincera non sono brava a raccontarmi,  preferisco farlo con le canzoni che scrivo! Credo proprio che quella sia la mia chiave per parlare di me.

Come nasce la tua passione per la musica?

Nasce nel momento esatto in cui mi sono resa conto che grazie a lei potevo dire tutto quello che pensavo, raccontare ciò che vedevo ed amplificare ciò che sentivo. Non si tratta solo di  passione , molto di più, quasi come se attraverso la musica riuscissi a liberare il mio istinto ed allo stesso tempo conoscermi ed imparare a capirmi.

Parliamo un po’ del tuo percorso nella scuola: cosa ti ha spinto a partecipare al programma “Amici?”

Sicuramente la grandissima opportunità di poter condividere le mie canzoni con un grande pubblico. Proprio per come sono fatta caratterialmente, non ho mai avuto un momento in cui mi sono realmente focalizzata sulla “Gara”  quindi pensato di essere competitiva o cercato di risaltare il più possibile, anzi, ho una visione molto diversa. Cerco semplicemente di regalare il meglio di me a prescindere dal contesto o dalla situazione perché avere la fortuna di poter far ascoltare la propria musica è già la vera vittoria per me.

Qual è stata l’esibizione che più ti porti nel cuore su quel palco?

Il duetto con Elisa! Lei è da sempre la mia Artista preferita ed avere avuto l’onore di duettare con lei, per me è stato vedere un desiderio avverarsi. Lo porterò nel cuore.

Qual è stato il momento più bello che hai passato nel programma? E il più difficile?

Uno dei momenti più belli è stato fare l’albero di Natale con gli altri ragazzi in Sala Relax. Si era creata un’energia bellissima, emozionante.

Tu sei bilingue e scrivi le tue canzoni sia in italiano sia in francese, con quale lingua ti senti più Nyv nella tua musica e nelle tue canzoni?

Le canzoni sono un mix di pensieri e istinto. Quando pensi in che lingua lo fai ? Non lo sai, succede e basta. Per me è un po cosi, non ho una lingua alla quale faccio più affidamento, è tutto spontaneo.

Parliamo un po’ del tuo album: perché il titolo “Low Profile”?

Low Profile: A basso profilo, senza alcun tipo di pretesa, solo il bisogno di raccontare il proprio punto di vista. Solo il bisogno di scrivere canzoni.

Il tuo album è un misto di racconti di vita condito dalla tua esperienza musicale che hai portato sul palco di Canale5: qual è la canzone a cui sei più legata? E la canzone che rappresenta più Nyv?

Sono quasi tutte canzoni che parlano di me ma comunque sento di avere un legame molto forte con Blues D’alcool. Ad oggi, non ti saprei dire qual’è la canzone che mi rappresenta di più, Forse non l’ho ancora scritta, ma sicuramente essendo quasi tutte delle fotografie di pezzi della mia vita in un modo o nell’altro mi rappresentano tutte.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Altre canzoni,  altre storie, videoclip, live. Condividere.

Il tuo più grande sogno nel cassetto?

Un domani, aprire un’etichetta discografica ed essere un trampolino di lancio per i futuri artisti.

 

Grazie Nyv e un grande in bocca al lupo per il tuo futuro artistico!