L’Olanda delle biblioteche mobili: treni con sale per leggere nel completo relax

Siate sinceri, quanti di voi, durante un viaggio in treno, sono stati infastiditi dalla maleducazione dei compagni di carrozza? Chi non ha mai sbuffato o non si è mai lamentato dell’inopportuno rumore generato da alcuni passeggeri particolarmente invadenti o eccentrici? Almeno una volta nella vita è capitato a ognuno di noi. E’ bene sapere, però, che se mai vi trovaste a viaggiare su un treno in Olanda, le ferrovie olandesi hanno la soluzione che potrebbe fare al caso vostro: ogni treno ha dei vagoni denominati “lesscoupè” in cui vige l’obbligo del silenzio. E questa è la prima regola.

Perché, come è giusto è che sia, i passeggeri hanno diritto di godersi il viaggio nel più completo relax, lontano da schiamazzi e confusione. Al loro interno potrete trovare tavolini, lampade, librerie e, addirittura tappeti.

Tutto il confort necessario per coloro i quali vogliono vorrebbero godersi il tragitto leggendo.  Prerogativa per accedere a questi vagoni è, infatti, quella della lettura. O si legge un libro o non è possibile accedervi. E questa è la seconda regola. Trovata curiosa, non c’è che dire, ma anche affascinante ed efficace. All’interno di esse, inoltre, sarà possibile scambiare libri con gli altri passeggeri o lasciare il proprio a disposizione di chi salirà alla prossima fermata. Non c’è che dire, l’Olanda, ancora una volta, si dimostra all’avanguardia da un punto di vista socio-culturale. La domanda che sorge spontanea, però, è la seguente: tale sistema potrà mai essere applicato anche in Italia?